Pagine

lunedì 16 luglio 2018

Commento all'eprix di New York II

Assegnazione del titolo costruttori // 15 Luglio

Era da un po' di tempo che non vedevo una gara di Formula E sul sito della Mediaset e mi sembra che le cose siano leggermente peggiorate, dai vecchi tempi: la pubblicità è incrementata a vista d'occhio rispetto all'ultima volta in cui mi era capitato di guardare una gara.
Ho aperto il video, mi sono andata a cercare il punto in cui iniziava il pre-gara, per vedere dall'esposizione della griglia di partenza in poi e ciò è stato disponibile dopo diversi minuti di pubblicità.
La cosa non mi sconvolgerebbe particolarmente, se non fosse che dopo tre minuti di video all'incirca, è successa la stessa identica cosa. Gli spot, addirittura, erano sempre gli stessi.

Parlando di cose più strettamente correlate con l'eprix, Ma Qing Hua (altresì noto come My King Juan perché è veloce quasi tanto quanto un tombino scoperchiato - dove per tombino scoperchiato intendo proprio il tombino) ha preso il posto dell'infortunato Turvey, mentre nelle sessioni della mattinat(?)/primo pomeriggio(?) è venuto a piovere e, a causa di possibili temporali, la gara era a rischio. Poi l'allarme è rientrato e la gara è partita su pista umida, con 43 giri da disputare, invece di 45 come sabato.
Questa era la griglia di partenza:

1^ fila: Buemi - Lotterer
2^ fila: Vergne - Abt
3^ fila: Di Grassi - Evans
4^ fila: Piquet - Bird
5^ fila: Rosenqvist - Sarrazin
6^ fila: Lopez - D'Ambrosio
7^ fila: Heidfeld - Dillmann
8^ fila: Filippi - Prost
9^ fila: Engel - Ma
10^ fila: Lynn - Da Costa

La gara è partita. Buemi ha avuto un'esitazione: stava probabilmente pensando al suo best friend forever Di Grassi.
Jev l'ha superato e c'è mancato poco che gli tirasse un sportellata, tanto se Buemi si fosse messo a sbraitare in francese Jev avrebbe capito perfettamente.
Lotterer ha cercato di affiancare Buemi, tentando di infilarsi. Anche lui parla francese.
A completare la top-5 c'erano Di Grassi e Piquet, ma poco dopo è accaduto qualcosa di molto triggerante: entrambe le Techeetah sono state messe sotto investigazione per partenza anticipata. Dai replay pareva che Jev non fosse colpevole di nulla di tutto ciò, mentre su Lotterer non c'erano tante belle prospettive...
...
...
...a parte il fatto che al quinto giro ha superato Buemiiiii! <3 Tutto ciò meritava un festeggiamento in stile fungirl, ma avevo una gara da seguire e la convinzione che le cose potessero precipitare da un momento all'altro, viste le premesse.

Dillmann (il francesino, cit. i telecronisti) è rientrato ai box, per problemi tencici, dopo qualcosa come sei giri di gara, mentre poco dopo Lopez procedeva ai due all'ora con una ruota parzialmente girata dopo avere rotto una sospensione ed è andato a sbattere e si è fermato in mezzo alle scatole.
Intanto è partita in telecronaca hanno iniziato a dare spiegazioni tecniche su quello che era successo a Lopez, il tutto mentre in pista stava avvenendo un altro incidente.
Evans ha toccato Filippi, che a sua volta ha toccato D'Ambriiii, con la vettura di D'Ambriiii ferma incidentata. Poi in seguito sarebbe stato penalizzato Antonio Felice Sulla Costa, quindi forse in quell'incidente era coinvolto anche qualcun altro.
A quel punto è arrivata di nuovo la pubblicità, con gli stessi identici spot di prima, ma il fatto che fossero passati oltre dieci minuti dalla volta precedente e che fossimo a un quinto di gara mi ha dato qualche speranza. Anche gli spot mi sono sembrati un po' di meno della prima volta.

La gara è andata in full course yellow, ed è stata "congelata" (cit.)...
...
...
...
...vincitore onorario Kimi Raikkonen.
Okay, torniamo seri, Lotterer si è beccato uno stop and go per jump-start. NOOOOOOHHHHHHH! ç_ç
Per fortuna ho visto qualcosa che mi ha allietato la giornata (diciamo la nottata, era l'una e mezza di notte, in quel momento), ovvero una bandiera della Svezia, in tribuna, con il nome di Rosenqvist. <3
Guess what: tra i piloti non incidentati, My King Juan era in ultima posizione.
I telecronisti hanno osservato che, non appena Lotterer si fosse fermato, avremmo trovato nelle prime quattro posizioni tutti i campioni delle prime quattro stagioni di Formula E, e che ciò sarebbe stato fantastico...
...
...
...
...condivido, ma Lotterer che superava tutti in bilico su due ruote (o che superava tutti mandandoli in bilico su due ruote) sarebbe stato molto pittoresco, altro che vederlo quindicesimo dietro a My King Juan.

Al 12° giro Di Grassi ha superato Buemi raccogliendo un detrito. Con quelle posizioni, Audi e Techeetah erano a pari punti, poi Abt ha superato Piquet superando la Techeetah in classifica. Per la prima volta nella mia vita, mi è sembrato che durante una gara a qualcuno interessasse qualcosa di chi avrebbe vinto il titolo costruttori.
A proposito di vincitori di cose serie, Abt, Jev e Buemi hanno vinto la classifica del fanboost e i telecronisti hanno detto che l'unica volta in cui Abt non era stato votato si era offeso e aveva ipotizzato che il voto del fanboost fosse falsato.
Questa cosa del fanboost falsato, tuttavia, esce di tanto in tanto, in genere da parte di piloti che ricevono meno voti dei loro rivali.
Duello Techeetah vs Audi: l'Audi ha fatto progressi, con Abt che è ha superato Buemi, mentre Lotterer era sempre dietro a My King Juan, mentre si avvicinava il momento dei pitstop.
Piquet, intanto, ha perso un paio di posizioni, ma a nessuno importava...
...
...
...
...quello che contava era guardare per l'ultima volta il cambio monoposto. Mi dispiace davvero che non ci sarà l'anno prossimo.
Jev intanto si è messo a smanettare con il cavo della radio: pare che l'abbia tolto prima di rientrare per risparmiare tempo.
Di Grassi gli è uscito negli scarichi, mentre dietro Abt è arrivato affiancato a Buemi e l'ha superato. Rosenbitch era quinto, ma non penso che a qualcuno importasse molto di lui in quel momento.
Dopo il pitstop, Lotterer era 12° e un suo arrivo in zona punti sarebbe stato necessario per la Techeetah. Tuttavia era mooooolto lontano da Prost, giunto alla sua ultima gara in Formula E.

Mi sono sorbita un'altra volta la pubblicità, mentre erano quasi le due di notte.
Abt e Buemi si sono scambiati posizione un paio di volte, mentre Di Grassi era negli scarichi di Jev.
Abt, nel frattempo, era abbastanza lontano da Di Grassi. Secondo i telecronisti, ieri era piuttosto infastidito dal sorpasso con tamponata subito da Di Grassi, quindi Di Grassi faceva bene a scappare.
Visto il poco gap, comunque, era Jev quello che stava scappando...
...
...
...
...e, niente, ha continuato a scappare senza che Di Grassi lo asfaltasse.
Al 38° giro Lotterer ha superato Prost per l'11esima posizione, mentre Di Grassi veniva a conatto con il posteriore di Jev.
Due giri più tardi, nel frattempo, Lotterer è entrato in top-10 superando Sarrazin, dopodiché si è lanciato all'inseguimento di Bird e l'ha superato agevolmente a due giri dalla fine.
Audi era ancora sopra di due punti e Lotterer, ormai, aveva dieci secondi di gap nei confronti del pilota che lo precedeva.
È finita così, con Audi che vinceva il titolo costruttori e Di Grassi che superava di un punto Bird in classifica costruttori.
La notizia principale della giornata, tuttavia, è che Jev e Lotterer sono incappati nella stessa infrazione di Di Grassi di qualche tempo fa, venendo multati per avere indossando mutande non regolamentari. #EpicWin!

RISULTATO: 1. Jean-Eric Vergne (Techeetah), 2. Lucas Di Grassi (Audisport Abt), 3. Daniel Abt (Audisport Abt), 4. Sebastien Buemi (eDams Renault), 5. Felix Rosenqvist (Mahindra), 6. Mitch Evans (Jaguar), 7. Nelsinho Piquet (Jaguar), 8. Nick Heidfeld (Mahindra), 9. André Lotterer (Techeetah), 10. Sam Bird (DS Virgin), 11. Nico Prost (eDams Renault), 12. Stephane Sarrazin (Andretti), 13. Ma Qing Hua (NIO), 14. Alex Lynn (DS Virgin), 15. Antonio Felix Da Csta (Andretti), Rit. Maro Engel (VEnturi), Rit. Luca Filippi (NIO), Rit. Jerome D'Ambrosio (Dragon), Rit. José Lopez (Dragon), Rit. Tom Dillmann (Venturi). GIRO PIU' VELOCE: Daniel Abt.

Nessun commento:

Posta un commento