giovedì 12 luglio 2018

Commento al Gran Premio di Gran Bretagna

Grito en la radio leave me alone, traime el alcol que quita el dolor, vamos juntar vodka y jamon /// 8 Luglio 2018

Quest'anno, per la prima volta nella storia della Formula 1, il calendario prevedeva tre gran premi in tre weekend consecutivi, in Francia, Austria e Gran Bretagna. Dopo il Paul Ricard e dopo il Redbullring è arrivata la volta di Silverstone, il circuito (dotato di una piccola ruota panoramica) su cui la Mercedes vince fin da quando non era una vettura particolarmente vincente, che fin dai tempi dell'infanzia/ pre-adolescenza ricollegai per anni a uno specifico evento.
In realtà Silverstone, circuito storico della Formula 1, al punto che proprio a Silverstone fu disputata la prima gara valida per il primo campionato mondiale, fu sede di molti eventi memorabili, compreso il passaggio ai box che Mansell diede a Senna nel 1991, una delle tre volte consecutive in cui Senna si ritirò all'ultimo giro nello stesso punto della pista.
Poi ci fu il 1998, quella volta in cui Michael Schumacher scontò uno stop and go all'ultimo giro e, in quel modo, tagliò il traguardo dalla corsia dei box... prima di scontare la penalità, di fatto. C'era un regolamento strano, all'epoca, sulle penalità durante la gara e post-gara, ma sta di fatto che l'infrazione per cui fu penalizzato doveva essere avvenuta molto tempo prima, quindi i commissari stavano probabilmente giocando a briscola.
Non ho memoria storica di quell'evento, di cui non avevo nemmeno mai sentito parlare prima di iniziare a usare internet per informarmi sulla Formula 1, ovvero almeno sei anni dopo rispetto a quell'episodio.
Ciò di cui ho memoria storica, invece, fu l'edizione del 1999 di cui cade l'anniversario oggi, 11 Luglio, in cui mi appresto a postare il commento. Ero nell'ingresso di casa dei miei nonni, da cui si vedeva la TV del soggiorno, e probabilmente mi stavo dirigendo verso il soggiorno. Non ero fiscale come ora, in cui le gare a casa dei parenti le guardo fin dal primo istante con attenzione, facendo segno a chi passa di sposarsi al momento della partenza. Che poi, con i nuovi orari e nessuna diretta, quali gare viste a casa dei parenti? ...cosa che, se devo essere sincera, non mi manca, anche se in effetti sentire parlare mio zio dell'epoca in cui Montoya e Hamilton erano compagni di squadra aveva il suo perché.
Quando vidi una Ferrari schiantarsi contro le barriere, la prima cosa che pensai fu che speravo che non fosse MSC.
Era MSC e, al giorno d'oggi, non riesco a darmi una spiegazione logica al motivo per cui parlai di quell'incidente per anni e anni. Avevo visto un pilota andare a sbattere. Si era fratturato una gamba. Tornò in Formula 1 dopo pochi mesi e negli anni successivi vinse cinque titoli dietro fila. Sette anni più tardi era ancora in lotta per il titolo e vi rimase almeno aritmeticamente fino a fine anno. MSC aveva vinto poco più di trenta gran premi, all'epoca, e in totale in carriera ne vinse novantuno. Essenzialmente i risultati migliori della sua carriera arrivarono DOPO. Eppure, dopo anni, stavo ancora a pensare al giorno in cui si fratturò una gamba.
Ricordo che nel 2000 si gareggiò a Silverstone in aprile anziché in luglio, perché dopo erano previsti dei lavori...
...
...
...
...ma come si può dimenticare il 2003? Sebbene ci siano stati nel corso del tempo altri soggetti quantomeno fuori di testa che hanno fatto invasione di pista, quello fu il più fuori di testa degli invasori di pista fuori di testa: il soggetto in questione era in certo Cornelius Horan o qualcosa del genere, un fanatico religioso irlandese che attraversò la pista indossando un kilt e agitando una Bibbia al vento, il tutto mentre le vetture sopraggiungevano. Horan sabotò in seguito anche altri eventi sportivi.
Barrichello vinse il gran premio e fu la seconda volta in carriera in cui vinse una gara in cui c'era stata un'invasione di pista (la prima era stata Hockenheim 2000, conto di parlarne nel commento al GP di Germania quando verrà il momento).
In generale non è che Silverstone sia mai stata una delle mie piste preferite, e non mi sembra che siano capitati in epoca recente eventi particolarmente degni di rilievo, a parte la gara in cui ci furono una quantità incredibile di forature (2013) e quella che iniziò con un incidente Raikkonen vs Massa in concomitanza dei 200 gran premi in carriera dello stesso Massa. L'aura gufica è dilagante, a Silverstone, in quanto nel 2008 Massa finì in testacoda cinque volte nello stesso gran premio (evento principale del gran premio: l'inquadratura di due lepri in momenti diversi della gara), mentre nel 2015 si portò in testa alla gara al via e per il primo stint lui e Bottas furono in prima e seconda posizione, stesso destino che tocca attualmente agli Strollotkin, solo che quelli sono primo e secondo a partire dalla fine.
Wait, wait, wait: non è vero che non sono capitati eventi di rilievo. Nel 2014 ne avvenne uno epico, al sabato, in una sessione di qualifiche in cui chi non aveva scelto bene quando passare dalle wet alle slick ci aveva rimesso. Ne uscì fuori che la vettura motorizzata Ferrari meglio qualificata era la Marussia di Bianchi, che partì 12°. Un risultato analogo in qualifica fu eguagliato solo una volta da Wehrlein un paio d'anni più tardi.

PASSATE EDIZIONI: il Gran Premio di Gran Bretagna ebbe in passato altre due location, il circuito di Aintree, su cui furono disputate alcune edizioni negli anni '60, e quello di Brands Hatch, che negli anni '70-'80 si alternava anno dopo anno con quello di Silverstone, il che accadde fino al 1986. Nell'indicare i vincitori delle edizioni del passato, ho indicato circuiti diversi da quello di Silverstone accanto all'anno della vittoria, nessun riferimento significa che il gran premio si svolse a Silverstone.
5 VITTORIE - Jim Clark (1962 Aintree, 1963, 1964 Brands Hatch, 1965, 1967), Alain Prost (1983, 1983, 1989, 1990, 1993), Lewis Hamilton (2008, 2014, 2015, 2016, 2017)
4 VITTORIE - Nigel Mansell (1986 Brands Hatch, 1987, 1991, 1992)
3 VITTORIE - Jack Brabham (1956 Aintree, 1960, 1966 Brands Hatch), Niki Lauda (1976, 1982, 1984 tutte e tre a Brands Hatch), Michael Schumacher (1998, 2002, 2004)
2 VITTORIE - José Froilan Gonzalez (1951, 1954), Alberto Ascari (1952, 1953), Stirling Moss (1955, 1957 - entrambe ad Aintree), Jackie Stewart (1969, 1971), Emerson Fittipaldi (1972 Brands Hatch, 1975), Jacques Villeneuve (1996, 1997), David Coulthard (1999, 2000), Fernando Alonso (2006, 2011), Mark Webber (2010, 2012)
1 VITTORIA - Giuseppe Farina (1950), Stirling Moss (1955 Aintree), Juan Manuel Fangio (1956), Peter Collins (1958), Wolfgang Von Trips (1961 Aintree), Jo Siffert (1968 - Brands Hatch), Jochen Rindt (1970 - Brands Hatch), Peter Revson (1973), James Hunt (1977), Carlos Reutemann (1978 Brands Hatch), Clay Regazzoni (1979), Alan Jones (1980 Brands Hatch), John Watson (1981), Ayrton Senna (1988), Damon Hill(1 (1984), Johnny Herbert (1985), Mika Hakkinen (2001), Rubens Barrichello (2005), Juan Pablo Montoya (2005), Kimi Raikkonen (2007), Sebastian Vettel (2009), Nico Rosberg (2013).

PREPARAZIONE DEI PREPARATIVI: c'è stata nei giorni antecedenti al gran premio una crescente preoccupazione per la sovrapposizione tra la partita dei quarti di finale dell'Inghilterra e le qualifiche, sovrapposizione destinata a durare dieci minuti in totale, ma si trattava comunque di un eventohhhh orribilehhhh.
Ora, personalmente mi rendo conto che per un inglese guardare la partita poteva avere il suo perché, ma vorrei ricordare ancora una volta che Formula 1 e calcio sono due sport diversi, che non c'entrano niente l'uno con l'altro. Anzi, sono rimasta perplessa di fronte al fatto che il GP di Francia non potesse sovrapporsi con la partita dell'Inghilterra contro Panama, ma che la sovrapposizione con Giappone e Senegal andasse più che bene. :-/ Pare che l'argomento portante della conferenza stampa del giovedì (partecipanti: Hamilton e piloti random scelti a caso tra quelli che il tifoso medio non riconoscerebbe - no, sto scherzando, erano Leclerc e Verstappino, in genere il tifoso medio è al corrente dell'esistenza di quest'ultimo) sia stato il fatto che, per via della sovrapposizionehhhh, il Gangster Rapper desidererebbe non prendere parte alla conferenza stampa post-qualifiche per andare a vedere la partita. Peccato che non ci fossero soggetti di un certo livello tipo Dani-Smile, altrimenti se ne sarebbero sentite delle belle. Chissà, forse gli avrebbe suggerito di qualificarsi dalla quarta posizione in poi, così si sarebbe risparmiato la conferenza stampa.
Sebby: "Male, male, male... Dani-Smile, davvero gli avresti fatto una domanda del genere?"
Dani-Smile: "Certo che sì!"
Sebby: "Malissimo... avresti dovuto suggerirgli piuttosto di uscire in Q2 e di andare a vedere la partita insieme al Pollo Gigante."
Dani-Smile: "Allora era meglio uscire in Q1, in modo da non lasciarsi sfuggire il Pollo Gigante."
Gangster Rapper: "Dite al Pollo Gigante che è meglio il pollo di soia. E soprattutto smettetela di tramare alle mie spalle, se non volete che vi dia in pasto a un vampiro assetato di carne fresca."
Bo77as: "One-one-one!!111!!!!!"
Iceman: "Scusate se vi disturbo, ma la prima sessione di prove libere sta partendo senza di voi...
...
...
...
...eccoti Bo77as, eccoti Dani-Smile, dove sono andati a finire i Vettelton?"
Dani-Smile: "Li ho lasciati soli e completamente nudi. Avevano l'intento di alternarsi uno sopra e uno sotto come hanno fatto ultimamente in classifica piloti."
Voce fuori campo: "Oh. My. Dani. Smile."
Iceman: "Sebby, guarda che c'è Jensinho come commentatore ospite su Sky."
Sebby: "Ruba il lavoro al Principe Leo?"
Gangster Rapper: "Scusami un attimo, Sebby, lascia le mie parti intime che intendo grattarmele."
Voce fuori campo: "Oh. My. Feli. Cry."
Jensinho: "AAAAWWWWWW."
Voce fuori campo: "Tutto bene?"
Jensinho: "Sì. I Vettelton si sono messi in posa solo ed esclusivamente per affascinarmi e ce l'hanno fatta. Vorrei saltare addosso a entrambi subito e azzannarli."
Bo77as: "Stai al posto tuo. Sono io il vampiro."
Gangster Rapper: "Va beh, rimettiamoci la tuta e saliamo in macchina, che se no di questo passo fa il miglior tempo il Pollo Gigante."
Il Pollo Gigante: "Il giorno in cui sarò in pista da solo insieme agli Strollotkin sicuramente."
Voce fuori campo: "Sono le 17.00 e in questo momento l'Autrice(C) sta sentendo al notiziario i risultati della prima sessione di prove libere, con l'esposizione della top-6 composta dal Gangster Rapper, dal suo compagno di squadra, da Sebby, Dani-Smile e, a seguire, i rispettivi compagni di squadra."
L'Autrice(C): "Esatto, però in questo momento è entrato un autista che sta parlando ad alta voce coprendo quello che dicono alla radio e ho fatto fatica a capire tutto quanto, è servita un po' anche l'immaginazione. I risultati della seconda sessione, invece, credo che dovrò proprio immaginarmeli di sana pianta perché non li scoprirò fino a stasera."
Quell'impressione era corretta, quindi ho dovuto attendere la sera per scoprire di una 1-2 Vettelton nelle prove libere 2, con il gabbiano rosso davanti al gabbiano grigio. Seguivano i loro compagni di squadra a parti invertite, poi Dani-Smile e, approfitando dell'assenza di Verstappino dalla top-6 dovuta a un incidente, il Divino Ferni si è procacciato la sesta posizione.
Ritorno alla normale top-6 nelle prove libere 3: il Gangster Rapper ha ottenuto il miglior tempo davanti ai Finnish Bros, con Vettel e le Redbull a seguire ed entrambe le Sauber in top-10. Il momento più pittoresco della sessione è stato il botto di Hartley, dovuto all'avere perso una ruota per la rottura di una sospensione, in stile Buemi ma con una ruota sola. Sebby ha girato poco, in questa sessione. Aveva male al collo, oppure un attacco di diarrea che in seguito ha mascherato applicandosi un enorme cerotto antidolorifico sul collo.
Voce fuori campo: "Oppure è stato azzannato da Bo77as."

PREPARATIVI: Checo aveva ragione con la Susina, #WomenBelongToTheKitchen, basta che in cucina ci sia un mezzo con il quale è possibile guardare le qualifiche. Fortunatamente il mezzo c'era, quindi sono riuscita a seguire le qualifiche in diretta. O meglio, ci ho provato perché non era esattamente un ambiente in cui fosse possibile seguire la sessione in religioso silenzio.
Il cantante pop non c'era, per via della distruzione della sua monoposto nelle prove libere qualcosa come tre ore prima. Un attimo più tardi non c'era più neanche Strollino, che probabilmente ha crashato per fare un dispetto al Pollo Gigante, impedendogli di vedere l'inizio della partita nonostante avesse in programma di uscire di scena ben prima della fine delle qualifiche. RoGro non ha crashato pensando al Pollo Gigante, tuttavia non farei tanti proclami in merito, perché aveva crashato venerdì, ben prima che lo facesse Verstappino.
Quando le qualifiche sono riprese c'erano solo diciotto vetture in pista e Sirotkin ha avuto l'accortezza di 1) andare per prati per farsi inquadrare un po', 2) andare ad appropriarsi l'ultimo tempo tra i presenti. Ma la Williams è la Williams, ormai non ci si fa più neanche tanto caso, quello che colpisce è Stoffy che è andato a dormire in un van molto presto, oggi. Il trend negativo è proseguito, con la penultima posizione tra quelle assegnate a piloti presenti in pista, preceduto da uno spagnolo che era Carlito Fanboyz: il Divino Ferni, infatti, ha proseguito verso la Q2, il che mi sembra in linea con il 36 a 8 della classifica piloti. Se invece di essere Vandoorne fosse Massa, la gente starebbe invocando da mesi il nome di Perez, arrivati a questo punto.
Poi è arrivata la Q2, al termine della quale il Pollo Gigante era il più lento di tutti, pronto per andare a vedere la partita che la Svezia ha provvidenzialmente perso. Sono usciti di scena, ben davanti a lui, Hulkenberg e Perez, primi degli esclusi, che i rumour vorrebbero vedere compagni di squadra il prossimo anno: la dinamica sarebbe che, se Sainz passasse in Redbull, Perez potrebbe prenderne il posto. Un tweet in proposito ha ricevuto un like dal fratello di Perez, tale Antonio, che corre nelle stock car messicane(?) e somiglia vagamente a Maldonado. Dietro a Checo, ma davanti al Pollo Gigante, c'erano Ferni e il Pokemon. A quel punto le Mercedes e le Ferrari sono andate a lottare per la pole, le Redbull sono andate a fingere di lottare per la pole e le Haas sono andate a cercare di qualificarsi davanti a Ocon e Leclerc. Entrambe le Haas, poi, si sono appunto qualificate davanti a Ocon. Anche Leclerc si è qualificato davanti a Ocon.
Come facilmente prevedibile, in top-6 c'erano vetture da top-6 e in particolare alla fine della top-6 c'erano le Redbull che non erano sembrate esattamente le favorite.
C'è stata una prima fila tutta Vettelton, con il Gangster Rapper in pole per 44 centesimi di vantaggio. Dietro di loro c'erano i Finnish Bros, con il meglio piazzato dei due a sua volta al di sotto del secondo.
Iceman: "Tunz tunz tunz!!111!!11 Vodka party!"
Bo77as: "Però dovrai andare a farti intervistare da Martin Brundle e poi in conferenza stampa, perdendoti la partita dei nostri confinanti svedesi."
Iceman: "Il mio pronostico per la partita è che non me ne frega niente."
Bo77as: "Stai diventando un po' ripetitivo, non credi?"
Iceman: "Se me ne fregasse qualcosa, significherebbe che non sono davvero io, ma che sono morto e sono stato rimpiazzato da un sosia."
Bo77as: "Ultimamente stai andando bene. Forse sei davvero stato rimpiazzato da un sosia."
Iceman: "Tu invece stai pagando il prezzo di tanti ordini di scuderia, giusto? Per evitarne, ti guardi bene dall'essere minimamente sulla strada del Prosciuttello."
Bo77as: "Lo tengo d'occhio da dietro, per vedere dove è meglio affondare i denti."
Gangster Rapper: "Sebby, salvami tu. <3 Un vampiro assetato di sangue vuole mangiarmi."
Sebby: "Conosco quel vampiro. L'ho incontrato durante le prove libere 3 e sono sopravvissuto a stento."
Gangster Rapper: "Quindi ti ha azzannato?"
Sebby: "No, te lo confesso, mi fa male il collo perché mi è venuto da pensare a Wehrlein."
Gangster Rapper: "è strano che Werly guidasse durante i test proprio quando io e il fescion model avevamo male al collo."
Voce fuori campo: "KuLtUrAl ApPrOpRiAtIoN!!111!!!11!!!! Credete di essere Schumacher, per avere male al collo?"
Iceman: "Perché tutti parlate di male al collo? Non potremmo parlare di cose serie, per esempio del fatto che Verstappino non girava neanche minimamente sui nostri tempi?"
Verstappen: "O che Dani-Smile prendeva mezzo secondo da me?"
Voce fuori campo: "Oh my Dani-Smile."
Commento alle qualifiche: "Grande risultato per la Sauber, Leclerc si è qualificato in top-ten."
Ogni fanboy o fangirl presente: "Come ti permettihhhh????222????22??? Parlare di un pilota qualificato in nona posizione distoglie l'attenzione dai nostri 1dOl1 che si sono classificati nelle prime file!!111!!!11!!"...
...
...
...
...no, seriamente, WTF?! Stiamo rasentando l'assurdo. Le posizioni di un certo rilievo ottenute in qualifica o in gara sono sempre state messe su un piedistallo, anche e soprattutto ai tempi della Marussia e della Caterham. Certo, non ricevevano la stessa attenzione morbosa che viene riservata a volte alla lotta per il titolo, ma ricordo l'enfasi su piloti come Kovalainen, Bianchi o Wehrlein quando passavano in Q2 con una vettura che nessuno si aspettava di vedere in Q2. L'arrivo in zona punti di Bianchi e quello di Wehrlein hanno avuto il loro risalto, e non ricordo di avere mai sentito nessuno indignarsi perché parlarne oscurava le polemiche tra i Mercedes Bros, che curiosamente si sono verificate proprio in entrambe le occasioni.
Mi rendo conto che c'è gente a cui non frega assolutamente niente di chi non indossi una tuta grigia o una tuta rossa, ma ultimamente noto questa tendenza a sminuire costantemente l'attenzione nei confronti di piloti che non corrono per un top-team. Si può parlare di Hamilton, si può parlare di Vettel, si può parlare di Bottas ma solo quando è abbondantemente dietro a Hamilton, si può parlare di Raikkonen ma solo quando è davanti a Vettel o quando i suoi risultati sono in linea con quelli di Vettel, si può parlare di Verstappen o di Ricciardo in concomitanza con le loro vittorie o con i loro arrivi sul podio, si può parlare di Alonso perché in passato ha gareggiato per dei top-team e perché in passato la McLaren era un top-team... e per il resto, il nulla cosmico. Al massimo è consentito dire che gli Strollotkin sono scarsi o che Brendon Bitch merita di perdere il volante. Tutto il resto deve essere trattato come il nulla cosmico, altrimenti viene sminuita la "gente che conta", parlando oltraggiosamente anche di altri.
Non ricordo di avere avuto a che fare, in modo così accentuato, con questa scuola di pensiero, in passato, se non quando la mia amica telespettatrice occasionale della Formula 1, vedendo una foto di Monaco 2014 sulla mia agenda, chiese con un certo stupore: "ma questi stavano davvero festeggiando un nono posto?". Il problema è che i telespettatori occasionali certe dinamiche non le capiscono e che i telespettatori occasionali, in genere, non hanno profili social completamente incentrati sul motorsport, pertanto certi commenti non escono da telespettatori occasionali.
Sono certa che, con un po' di pazienza, arriverà il giorno in cui leggerò di qualcuno che afferma testualmente: "Sato che su una Super Aguri superava Alonso per il sesto posto è irrilevante, perché era per un sesto posto e non per il podio" oppure che "Hamilton ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera, ma la gente parlava di Sato che è arrivato sesto e ciò è irrispettoso" (anche se all'epoca i tifosi di Hamilton godevano come non mai nel pensare a Sato che veniva superato da Alonso).

GRIGLIA DI PARTENZA:
1^ fila: Hamilton - Vettel
2^ fila: Raikkonen - Bottas
3^ fila: Verstappen - Ricciardo
4^ fila: Magnussen - Grosjean
5^ fila: Leclerc - Ocon
6^ fila: Hulkenberg - Perez
7^ fila: Alonso - Gasly
8^ fila: Ericsson - Sainz
9^ fila: Vandoorne - Sirotkin
10^ fila: Stroll - Hartley

ICE-GANGSTAHHHH: ci sono giorni in cui a Silverstone non piove e uno di questi giorni era il Race Day. Si prospettava una gara interessante fatta di mescole da asciutto e, oltre alle gomme soft e alle gomme medium già viste durante le qualifiche, era plausibile che ci toccasse, per la prima volta nella stagione, di vedere qualcuno in perizoma tigrato e calze a rete, ovvero su mescola hard. Dovevano essere tutti sovreccitati per quell'eventualità, dato che, anche se non c'era nessuno in pista su mescola hard alla partenza, in molti volevano saltare addosso a qualcuno.
Brendon Bitch: "Perché sei già passata a parlare della partenza? Il fatto che, come gli Strollotkin, io fossi destinato a partire dalla pitlane, ma non sia partito, diversamente dagli Strollotkin, non è degno di essere menzionato?"
L'Autrice(C): "No. Anche questo DNS va ad aggiungersi sul tuo curriculum. Hai mai notato che, nelle occasioni in cui non fai dei casini tu stesso, hai una sfiga epica?"
Brendon Bitch: "Non c'era bisogno che fossi tu a farmelo presente... Va beh, meglio non essere andato in pista, se no magari mi toccava anche di finire addosso a Checo."
L'Autrice(C): "Adesso non iniziamo dalla partenza di Checo, che c'erano anche altri che ballavano la samba. Concentriamoci sulla parte alta della griglia di partenza."
Sebby: "Yaaaaayyyyyy, si parte in stile Bo77as in Austria l'anno scorso, perché io posso!"
Gangster Rapper: "Snap, snap, snap, ho trovato un filtro bellissimo che permette di mettere una testa di ranocchio al posto della testa del Principe Disney."
Bo77as: "Giusto per segnalartelo, noi stiamo tutti partendo. Tu non parti, Prosciuttello?"
Gangster Rapper: "Chi è il prosciuttello? Io mi chiamo Mark Webber."
Bo77as: "Ah, ecco, questo spiega molte cose."
Iceman: "Prosciuttello, mi concedi un ballo?"
Gangster Rapper: "No. Io ballo solo con i figoni biondi con gli occhi azzurri a cui non sono ancora spuntate le rughe intorno agli occhi."
Iceman: "Io non ho le rughe!!!11!!!1!!! E se lo dici un'altra volta ti ritrovi girato e ultimo."
Gangster Rapper: "Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le rughe! Hai le ru-..."
Iceman: "Bel balletto, peccato che mi costerà dieci secondi di penalità. A volte vorrei guidare la Haas così potrei crashare contro chiunque senza che a nessuno importi, come hanno appena fatto RoGro e Kmag per i fatti loro."
RoGro: "Preparati ad essere decapitato con la mia baguette!"
Kmag: "E tu preparati a succhiarmi le pa**e."
RoGro: "Però abbiamo fatto un bel numero. C'era Leclerc che ci guardava con i popcorn in mano."
Kmag: "A meno che non abbia gli occhi nel posteriore e non abbia un binocolo, dubito che possa vederci."
Checo: "It's time for samba party!!111!!111 Spingi più forte, Pollo Gigante!"
Sirotkin: "Chi è questo folle con il sombrero che ha tentato di hackerare la mia partenza dalla pitlane?"

TUTTA KOLPAHHHH DI ERICSSON: dopo una partenza abbastanza pittoresca, non c'era molto che lasciasse sperare che ne avremmo viste di tutti i colori, ma ci sbagliavamo, anche se per una trentina di giri sono successe tante cose di routine. Nello specifico, prima della penalità, Iceman ha superato Dani-Smile, lui stesso e i Redbull Bros sono stati i primi a fermarsi ai box, e si è ritrovato dietro ai Redbull Bros, AKA virtualmente quinto. Il Gangster Rapper, nel frattempo, era risalito in tempi record in top-6 e, dal momento che non si era ancora fermato, era ben più avanti della sesta piazza che gli spettava come minimo sindacale per quello che si era visto fino a quel momento.
Al 21/22°, con ancora trenta giri da disputare, i Vettas sono rientrati ai box a distanza di un giro l'uno dall'altro, tornando in pista uno davanti e l'altro dietro al Gangster Rapper. Quest'ultimo ha resistito per circa un giro davanti al compagno di squadra, così come in seguito ha resistito ancora per due o tre giri dietro al compagno di squadra, prima di doversi fermare a sua volta ai box per il cambio gomme.
Come tutti, anche i Mercedes Bros sono passati dalle soft alle medium, mentre Dani-Smile sulle medium non sembrava particolarmente soddisfatto.
Le sue gomme: "Perché? Potremmo aiutarti a contattare gente che ha lasciato questo mondo."
Dani-Smile: "Vi prego, non contattate Webbi, che non voglio casini e gufate."
Dopo essersi trovato più o meno stabilmente in quarta posizione davanti a Iceman, che gli aveva recuperato molto terreno, ma si era ormai messo tranquillo dietro di lui, è tornato ai box al 31° giro, appena sei giri dopo Gangster Hammi...
...
...
...e appena due giri prima che il Pollo Gigante crashasse like a boss, facendo entrare la safety car. In quel momento ho capito che la gente che parlava della Sauber dopo le qualifiche di sabato aveva fatto bene a sfogarsi e ad esternare la propria soddisfazione: con il crash di Ericsson non c'era più una sola Sauber in pista, dato che Leclerc era stato messo out da una ruota non bene imbullonata quando stava tentando di undercuttare Hulkenberg.
Tutti ai box!
O meglio, le Ferrari e Verstappino ai box, mentre i Mercedes Bros hanno proseguito imperterriti: per il Gangster Rapper tutto sommato era la cosa più sensata da fare dato che le sue gomme erano state cambiate solo otto giri prima, mentre per Bo77as aveva un po' meno senso, ma una sosta in meno era anche l'unica chance che Bo77as aveva per tentare di vincere la gara.
Dietro la safety car, il presunto vampiro era in testa davanti ai Vettelton, con a seguire Verstappino, Iceman e Dani-Smile.
Poi c'è stato il restart.
C'è stato Verstappino che si è fatto vedere nei retrovisori del Gangster Rapper, ma non ha avuto tempo di fargli una pernacchia, perché un attimo dopo era lì a farsi superare da Iceman e un attimo dopo ancora a riprendere la posizione con un controsorpasso. C'era un'atmosfera da cardiopalma, poi Carlito Fanboyz e RoGro si sono spalmati l'uno contro l'altro. I loro commenti via radio sono stati del tipo: "è tutta colpa di Sainz" cit. Grosjean e "è tutta colpa di Grosjean" cit. Sainz. Io avevo assegnato così, d'ufficio, prima ancora di vedere il replay, la responsabilità a RoGro, un po' come quando durante le gare di Indycar Sato ha un incidente e viene spontaneo pensare che la colpa sia al cento per cento sua.
È entrata una seconda safety car e, in quel momento, non avevamo ancora la più pallida idea di che cosa sarebbero stati gli ultimi otto giri.

DUELLIHHHH E SORPASSIHHHH: mentre i telecronisti si chiedevano se Bo77as fosse o non fosse destinato a finire la gara sulle gomme che aveva in quel momento, c'era una top-6 composta da piloti Mercedes su gomme medium e piloti Ferrari e Redbull su gomme soft. Settimo c'era Hulkenberg... che era su una mescola hard!
Hulk: "Peccato che non ci sia Kmag qui nei paraggi."
Kmag: "AAAAAAAAAWWWWWWWWWWWW!"
Hulk: "Adesso non eccitarti a quel modo. Aspetta a farlo quando ti avrò incatenato."
Kmag: "Secondo me sarai tu ad essere incatenato."
Iceman: "Sì, però parlatene per i fatti vostri e non disturbatemi, che sto superando Verstappino. TUNZ TUNZ TUNZ! Old is gold!"
Verstappino: "In ogni caso ti sei beccato una penalità e sei anche dietro al pilota che hai speronato al via e che dopo il contatto era ultimo, che cosa vuoi, il titolo di Driver of the Day?"
Iceman: "Taci, poppante, che io arriverò al traguardo e tu no. Poi andrò anche sul podio a tracannare champagne, e nessuno mi tirerà giù prendendomi a calci nel cu*o come ti è già successo due volte! Adesso, comunque, per prima cosa preparati a guardarmi con il binocolo...
...
...
...ecco, vedi? Non ti vedo nemmeno più negli specchietti. Invece immagino che tu nei tuoi veda benissimo Dani-Smile."
Verstappino: "Sì, esatto. Siamo talmente vicini che la macchina mi sta abbandonando e sono talmente tanto vicino a Dani-Smile che Brundle penserà erroneamente che ci siamo toccati. E ho l'impressione che la tua previsione sul fatto di non finire la gara fosse esatta."
Voce fuori campo: "Tunz tunz tunz, Verstappino sta rallentando, possiamo parlarne per i prossimi vent'anni e...
...
...
...no, 'sti cavoli, c'è appena stato un sorpasso tra i Vettas e in questo momento Sebby è in testa alla gara."
Mancavano cinque giri al traguardo, in quel momento, c'erano già stati vari giri al cardiopalma con le Mercedes e le Ferrari alternate a mezzo secondo l'una dall'altra, e ho compreso che per Bo77as le cose si stavano mettendo male, perché per lui farsi superare e perdere la leadership non significava arrivare secondo.
Gangster Rapper: "Levati di torno, zerbino."
Bo77as: "Okay."
Iceman: "Già che ci sei, levati di torno anche per me."
Bo77as: "Okay... e ho anche Dani-Smile negli specchietti. ç_ç Tutta colpa della presenza devastante del principe ranocchio."
Leo 2.0: "Cra, cra, cra. Non sono stato io a gufarti, è stata la rana che porto sempre nel taschino della mia giacca fescion di Hugo Boss."
Bo77as ha conservato la quarta posizione, mentre davanti ormai nessuno era più in zona DRS nei confronti di nessun altro e mentre Checo e Gasly si contendevano l'ultima posizione della top-10. Il Pokemon si è portato a casa la decima piazza, ma la manovra è stata messa sotto indagine e gli è costata una penalizzazione di cinque secondi, che l'ha fatto precipitare davanti al solo Sirotkin. La sua penalità è servita a far recuperare una posizione a Vandoorne, ma ciò è stato irrilevante per il numero di punti accumulati da quest'ultimo: il raffronto con Alonso è diventato ancora più pietoso di prima.
Stoffy: "Però il nuovo direttore sportivo della Ferrari è il mio aspirante suocero, quindi le mie probabilità di avere un volante negli anni a venire sono notevolmente incrementate."
Giusto, Eric Boullier se n'è andato dalla McLaren, venendo sostituito da Gil De Ferran, ex campione di Indycar, vincitore della Indy 500 nel 2003 ed ex direttore sportivo della B.A.R. Honda. Sua figlia Anna è fidanzata con Vandoorne. Anni e anni fa era stata fidanzata con il pilota di Indycar Sage Karam, con il quale era andata a un ballo scolastico.

NOTE DI CHIUSURA: qualcuno potrebbe chiedersi come mai stavolta io sia stata meno puntuale dell'altra volta a pubblicare il Commento al Gran Premio e se ciò abbia a che vedere con il fatto che, essendoci più giorni prima della prossima gara, non essendo questa il prossim fine settimana, abbia deciso di prendermela più comoda. La realtà è che non è andata così, perché ho iniziato ad abbozzare il commento già durante il weekend e la parte che avete letto finora era già pressoché pronta domenica pomeriggio. Il punto è che ho deciso di privilegiare altre cose, vedendo la gara di Indycar che mi ero persa e scrivendo l'apposito commento che ha visto la luce prima di quello che sto terminando in questo momento.
La ragione è che ho voluto approfittarne per vedere se nel frattempo si allentavano un po' le polemiche.
Vorrei specificare a questo punto alcune cose a proposito delle polemiche che ho letto:
> allo stesso modo in cui non ritengo Raikkonen responsabile dell'incidente tra Vettel e Bottas, non ritengo Vettel responsabile dell'incidente tra Raikkonen e Hamilton, in quanto rimango del parere che i piloti siano individui singoli e che non siano colpevoli di ciò che coinvolge piloti che indossano una tuta del loro stesso colore;
> ritengo che sulle penalità in seguito ai contatti in partenza ci sia un problema grande come una casa, ma che quasi nessuno di quelli che vedono problemi abbia centrato il punto, ovvero che sistematicamente tendono ad esserci penalità qualora il contatto in partenza coinvolga almeno un top-driver, mentre tendono a non esserci quando vengono a contatto piloti di team minori (e non è una novità: a suo tempo RoGro venne squalificato, testualmente, per avere messo fuori gara dei championship contenders, quindi se a Spa 2012 fosse andato addosso a gente tipo Pic e Kovalainen, a parità di dinamica, probabilmente nessuno avrebbe battuto ciglio);
> per quanto io sia del parere che sia una realtà con penalità sia una realtà senza penalità possa essere accettata (basta che non si vada a caso come succede ora), ritengo sbagliato il fatto di penalizzare non in base alla manovra fatta, ma in base a quello che succede (chi innesca un contatto e ci rimette in quel contatto, mentre l'altro prosegue indisturbato, deve essere penalizzato a mio parere al pari di quello che accadrebbe nel caso inverso);
> non vedo nulla di particolarmente strano nel fatto che negli ultimi tre gran premi ci siano stati contatti che hanno coinvolto delle Ferrari e delle Mercedes in partenza, in quanto è decisamente più probabile venire a contatto con chi parte nella casella accanto della griglia di partenza, piuttosto che con chi parte dietro, è ovvio che è più probabile che una Ferrari venga a contatto con una Mercedes che con una Williams, allo stesso modo è più probabile che una Williams venga a contatto con una Toro Rosso che con una Ferrari o una Mercedes;
> trovo abbastanza lesivo nei confronti di Raikkonen come pilota che gente random sui social network lo accusi di essere uno che provoca incidenti di proposito per favorire la squadra o per farsi rinnovare il contratto, ignorando il fatto che dal 2001 ad oggi non è che abbia avuto l'abitudine di auto-coinvolgersi in situazioni ed episodi particolarmente controversi (qualora nel corso degli anni abbia agito in maniera un po' fuori dagli schemi, è stato sicuramente furbo abbastanza da non farsi sgamare);
> quello che i piloti dicono via radio o nelle interviste post-gara non deve essere necessariamente ritenuto la verità assoluta e non deve essere necessariamente ripetuto in tutte le salse su qualsiasi social network per dieci giorni di seguito dopo un gran premio;
> per quanto gran parte dei piloti abbiano una tendenza a lamentarsi abbastanza elevata, mi sembra che la gente che commenta le gare sui social network si lamenti molto più di loro, dato che mi sembra di notare, tra i tifosi di QUALUNQUE top-team ci sia una preoccupante tendenza a mettersi a rosicare anche in caso di vittoria, quantomeno i piloti in genere rosicano solo quando non vincono;
> c'è una tendenza a criticare molto certi piloti quando si lamentano via radio, mentre altri quando si lamentano via radio vengono considerati dei fighi, specie se guidano vetture da bassa classifica, basta pensare al "GP2 engine" di Alonso, che non viene visto come un oltraggio alla squadra (non che avesse tutti i torti, eh, anzi...) quanto piuttosto come qualcosa di divertente...
...
...
...
...oh, a proposito, parlando d'altro, pare che Verstappino dopo la gara abbia dichiarato che gli sembrava di essere al volante di una vettura con un motore da Formula 2. Questa dovrebbe essere riconosciuta come violazione del copyright e, in ogni caso, se la Redbull è una GP2, immagino che a quest'ora Ferni sia stato declassato in Formula 4.
A proposito di lamentele alla radio, devo assolutamente menzionare un altro soggetto che, alla lontana, ha avuto a che fare con il gran premio di Gran Bretagna. Nello specifico non è connesso alle lamentele via radio perché sia stato un tipo che si lamentava molto, quanto piuttosto perché in sua presenza erano gli altri piloti a lamentarsi per la sua presunta abitudine di non rispettare le bandiere blu.
Si tratta di Esteban Gutierrez che, apparentemente, è di recente stato ingaggiato come development driver o qualcosa del genere dalla Mercedes, il che significa che, essenzialmente, nel corso della sua carriera lo Scoiattolo Nerd è riuscito a 1) stare sul libro paga della Ferrari, 2) stare sul libro paga della Mercedes. Mandato a Silverstone a fare lo showman, venerdì ha preso parte a una demo al volante di una Mercedes 2016. Pare che domenica sia stato ospite tra gli opinionisti di Sky UK insieme a Button e Rosberg. Purtroppo non ha realizzato un vlog di tutto ciò. Nemmeno Button, in realtà, ha realizzato un vlog e la cosa mi ha un po' delusa.
Per fortuna il Principe Leo si è mantenuto sui suoi soliti standard, mostrandoci un dietro le quinte di quello che è successo nel paddock del GP di Gran Bretagna. Pare peraltro che in origine avesse caricato un video contenente filmati proibiti, in quanto quanto succede nel paddock è di proprietà della FIA, e abbia dovuto caricare un video ai quali sono stati apportati alcuni tagli.
Il video è iniziato con un'apparizione di Kubica, con il quale Leo 2.0 ha fatto pronostici sul vincitore. Leo 2.0 ha dichiarato che avrebbe vinto Vettel, anche se poi in seguito ha fatto altri due pronostici ipotizzando che avrebbe vinto Hamilton. Qualcuno dovrebbe spiegargli che un simile evento era impossibile: ogni volta in cui lui è presente nel paddock, la Mercedes non vince (zero vittorie su cinque gran premi, contro le tre nei cinque in cui Leo 2.0 non c'era).
Ci sono state alcune inquadrature di entrambi i Vettelton, di cui uno dei due in pantaloncini con calze che arrivavano a metà polpaccio. Vista la descrizione, penso che possiate immaginare a chi dei due mi stia riferendo. Si sono viste anche inquadrature dei Finnish Bros: uno dei due verso la fine è stato anche inquadrato durante un'intervista da parte di Leo 2.0 con uno sguardo da serial killer. Potete immaginare a chi mi stia riferendo. Leo 2.0 ha anche osservato che l'incidente in partenza era stato innescato dall'altro dei Finnish Bros, vennendo accusato da alcune tumblr ice-babies di essere stato irrispettoso nei confronti del LoRo iDoLo, in quanto l'ha definito colpevole di un incidente in cui il LoRo iDoLo era totalmente innocente, nonostante lui stesso abbia dichiarato che era colpa sua. Altra accusa mossa da alcune tumblr babies a Leo 2.0 è quella di avere detto cose positive commentando il rendimento attuale di Verstappino, mentre mesi fa aveva fatto commenti negativi, il che mi pare una critica estremamente sensata, dopotutto la McLaren del 2018 è velocissima, in quanto dieci anni fa ha vinto il mondiale.
Altre cose particolarmente degne di nota in quel vlog non ce n'erano (anzi, sì, ad un certo punto si vede il fescion model arrampicarsi su una rete in stile Castroneves), a parte alcune scene di un matrimonio a cui Leo 2.0 ha partecipato sabato pomeriggio nei pressi di Silverstone, insieme alla sua consorte e alla Kleine Prinzessin.
Purtroppo in tutto il video non c'era una sola inquadratura di Gutierrez. Sarebbe stato epico se l'avesse inserito e se magari gli avesse messo di fianco una bandiera blu...
...
...
...
...e con Gutierrez che non rispetta le bandiere blu e il ricordo di quella gloriosissima epoca, non mi resta altro da fare che darvi appuntamento al prossimo commento.

RISULTATO: 1. Sebastian Vettel (Ferrari), 2. Lewis Hamilton (Mercedes), 3. Kimi Raikkonen (Ferrari), 4. Valtteri Bottas (Mercedes), 5. Daniel Ricciardo (Redbull), 6. Nico Hulkenberg (Renault), 7. Esteban Ocon (Force India), 8. Fernando Alonso (McLaren), 9. Kevin Magnussen (Haas), 10. Sergio Perez (Force India), 11. Stoffel Vandoorne (McLaren), 12. Lance Stroll (Williams), 13. Pierre Gasly (Toro Rosso), 14. Sergey Sirotkin (Williams), Rit. Max Verstappen (Redbull), Rit. Carlos Sainz (Renault), Rit. Romain Grosjean (Haas), Rit. Marcus Ericsson (Sauber), Rit. Charles Leclerc (Sauber), Dns. Brendon Hartley (Toro Rosso).

Nessun commento:

Posta un commento