Pagine

giovedì 12 aprile 2018

Venticinque anni di Donington

11.04.1993: viene disputato il Gran Premio d'Europa a Donington Park, gran premio destinato ad entrare negli annali della storia del motorsport, del quale ogni tanto vengono fatte recensioni un po' campate in aria.
Bel gran premio, interessante vedere Ayrton Senna superare quattro vetture in mezzo giro portandosi in testa, interessante vederlo ottenere quella che viene definita la sua migliore vittoria, ma interessanti anche tante altre cose. Fabrizio Barbazza, sulla Minardi, ha ottenuto il suo primo punto, per esempio. Rubens Barrichello, giovane rookie, prima del ritiro stava gareggiando per il suo primo podio, per esempio.
Bel finale, Senna che gesticola per farsi consegnare una bandiera del Brasile per il giro d'onore, come sua abitudine, ma poi la bandiera gli sfugge di mano e si incastra sotto la vettura, che la trascina con sé.
Non ricordo di avere visto quel gran premio in diretta, ma non avevo ancora nemmeno cinque anni e i miei ricordi dell'epoca sono mooooolto confusi (il primo flashback di un gran premio che sono riuscita a contestualizzare risale a Ungheria 1993). Però l'ho visto tre volte, in seguito: la prima nel 2011(?) o giù di lì, dopo averne trovato una versione low quality con telecronaca in inglese, la terza due anni fa quando ho scritto un post in proposito.
La seconda è stata la sera del giorno in cui mi sono laureata. Ero stanca morta e all'inizio avevo pensato di vedere un film. Invece ho riguardato Donington 1993.

Nessun commento:

Posta un commento