Pagine

martedì 26 giugno 2018

Serie minori made in USA: Indianapolis e dintorni & Road America

Il campionato di Indylights, di cui avevo parlato dopo St.Petersburg e Barber, lo scorso aprile, sta proseguendo seppure con un esiguo numero di vetture al volante.
Nel mese di maggio la serie ha gareggiato all'Indianapolis Road Course e sull'ovale per la Freedom 100, mentre in quest'uultimo weekend la si è vista in azione a Road America.

Colton Herta è in testa alla classifica, avendo vinto ben quattro delle cinque gare disputate tra maggio e giugno: le due dell'Indy Road Course, la Freedom 100 e Gara 1 a Road America.
La prima volta a Indy sul podio c'erano Santiago Urrutia e Aaron Telitz, quest'ultimo è arrivato secondo il giorno dopo, mentre terzo il brasiliano Victor Franzoni. Quest'ultimo ha vinto Gara 2 a Road America, ma non anticipiamo i tempi...
La Freedom 100 ha visto l'irlandese DAlton Kelleth partire dalla pole position, per poi essere superato in corso d'opera dal già citato Herta e da Patricio O'Ward. Se all'Indy Road Course c'erano state sette vetture, sull'ovale ce n'erano otto, visto il debutto di Davey Hamilton Jr che ha ottenuto anche il giro più veloce.
Poi Hamilton Jr è tornato da dove era venuto e a Road America ecco di nuovo in pista cinque vetture. O'Ward e Franzoni sul podio dietro a Herta in Gara 1, vittoria per Frazoni in Gara 2, precedendo proprio Herta e terzo classificato Telitz.

La ProMazda ha gareggiato all'Indy Road Course: Harrison Scott, Oliver Askew e Rinus Veekay il podio di Gara 1, Parker Thompson,  Carlos Cunha e Sting Ra Robb quello di Gara 2.
Nella settimana della Indy 500, c'è stata una gara al Lucas Oil Raceway, vinta nuovamente da Thompson. Cunha ha chiuso in seconda posizione, mentre Megennis si è classificato terzo.
A Road America è successa una cosa curiosissima: la top-6 di Gara 1 è stata David Malukas, Toby Sovery (partecipante one-off), Harrison Scott, Parker Thompson, Rinus Veekay, Carlos Cunha... e la top-6 di Gara 2 anche!
Al momento Thompson è in testa alla classifica con un notevole vantaggio su Veekay.

In US F2000 pare che Jamie Caroline abbia perso il volante dopo l'evento di Indianapolis Road Course, dove in una delle due gare aveva ottenuto un quarto posto che ha eguagliato uno dei risultati di St. Petersburg.
Il francese Alexandre Baron ha vinto Gara 1 all'Indy Road Course, mdove secondo si è classificato Kyle Kirkwood. Il giorno dopo le parti si sono invertite. Terzi classificati nelle due gare José Sierra e Rasmus Lindh.
Al Lucas Oil Raceway e a Road America Kirkwood ha vinto tre gare su tre, con Kaylek Frederik sempre secondo classificato. Lindh è salito nuovamente sul podio al Lucas Oil Raceway, mentre nelle due gare di Road America l'onore è andato a Keith Donegan e Lucas Kohl.
Donegan, che aveva iniziato la stagione con un altro team, attualmente occupa il volante che è stato lasciato libero da Caroline.
Al momento Kirkwood è in testa alla classifica con un vantaggio abissale nei confronti di Baron e Frederick.

Nessun commento:

Posta un commento