Pagine

giovedì 28 giugno 2018

ARCA: Madison, Gateway, gare con nomi strani (una delle quali da me vista su Youtube) e ferri da stiro

Si può chiamare una gara "Herr's potato chips 200"? Evidentemente sì, anche se lo trovo molto imbarazzante.
La location è Madison, la data quella del 15 Giugno (sono rimasta un po' indietro, ma sto cercando di rimettermi in pari, guardando appunto le gare che trovo avvenute negli ultimi tempi).

Il circuito è lungo quanto una rotonda di città e percorrere 200 giri, tutto sommato, è stato abbastanza sbrigativo, nonostante un po' di caos in certe occasioni.
Per esempio c'è stata una safety car dopo solo otto giri, a causa di Graf(?) in testacoda.
Al momento si erano succeduti in testa Braden e Smith e, tra una cosa e l'altra, credo che questo discorso vada approfondito.

Ci sono due piloti che si chiamano Smith, nell'ARCA, Zane che corre full-time e Chandler che corre part-time.
Chandler è nato nel 2002, quindi passeranno secoli prima che possa bere champagne sul podio.
A parte questo, per la prima parte di gara i due Smith sono stati tra i piloti che si sono alternati in testa alla gara, oltre a Herbst e forse qualcun altro? Non saprei, c'erano troppe interruzioni pubblicitarie e alcuni momenti in cui mi sembrava che la safety car presente in pista fosse entrata per ragioni non ben chiarite visto che il caos doveva essere accaduto in concomitanza con lo stacco pubblicitario.

Di safety car non devono essercene state nemmeno così tante. A parte tagli random dovuti alla pubblicità, credo di averne viste altre due nella prima parte di gara, ma potrebbe essermi sfuggito qualcosa.
C'è stata ancora un'alternanza dei due Smith nelle prime posizioni, con anche comparse random di Creed (quello nato lo stesso giorno di Verstappino) in testa alla gara.

Poi c'è stata una safety car verso due terzi di gara. C'era una vettura ferma.
Al restart c'erano i due Smith primo e secondo. Chandler, quello con il numero 15, era in testa e ha messo un abbondante vantaggio tra sé e Zane. Quest'ultimo era inseguito da Creed, Purdy e Dean.
Chandler ha vinto davanti a Zane e Sheldon Smith ha chiuso in terza posizione, senza che nulla cambiasse in top-5 nei giri conclusivi.

Due ragazze si sono classificate in top-ten: sesta Natalie Decker, nona la sua nuova compagna di squadra Toni Breidinger, che correrà part-time quest'anno. Curiosità: Toni è del 1999 e ha una gemella anch'essa con un passato da pilota, ma che attualmente ha ridimensionato i propri impegni nelle competizioni per studiare ingegneria. Probabilmente nel team Venturini chi si classifica peggio stira ed è toccato alla Breidinger, che comunque si è rifatta nei confronti della Decker sette giorni più tardi, 12^ > 15^, anche se il risultato è stato per entrambe più scadente della volta precedente.
La gara del 22 Giugno aveva come location Gateway. Il nome era "Papa Nicholas Coffee 150" (WTF?!) e dahhhh winnahhhhh is Sheldon Creed, il Verstappino onorario.
Chase Purdy e Harrison Burton hanno completato il presunto podio.

Piccola precisazione a proposito di quanto ho affermato: di Smith in realtà ce ne sono tre, in quanto c'è anche Brad Smith, che il prossimo ottobre compirà cinquant'anni. Corre nell'ARCA in maniera più o meno random dal 1988 e nel 2016 si è classificato sesto in classifica finale. Non so come ci sia riuscito, dato che il suo miglior risultato è stato un 12° posto in gara.

Nessun commento:

Posta un commento