Pagine

domenica 27 maggio 2018

Formula 2 @ Monaco

Pare che Montecarlo sia l'unico luogo al mondo in cui la feature race della Formula 2 viene disputata di venerdì. La sprint race, invece, si svolge al sabato pomeriggio, ovvero quando nelle altre occasioni si svolge la feature race.

Venerdì mattina pare esserci stata una feature race ricca di ritiri, nella quale è stato Artem Markelov, pilota russo del team Russian Time, a portare a casa la vittoria, con un buon margine (oltre dieci secondi) nei confronti del secondo classificato.
Quest'ultimo era un outsider, uno che sul podio in Formula 2 non c'era mai salito: si tratta dell'indonesiano Sean Gelael, pilota di Prema Racing. Infine, incredibile ma vero, sul podio c'era anche una nostra vecchia conoscenza, Roberto Merhi, che finora si era fatto notare per non avere concluso più di tanto, dopo essere andato ad accasarsi in Formula 2.
Giù dal podio, quarto, c'era Louis Deetraz, mentre seguivano Arjun Maini, Lando Norris, Jack Aitken e Antonio Fuoco nella top-8, quella parte di classifica che va a costituire la reverse-grid.

Della sprint race ho visto i giri finali, in realtà avvenuti quasi all'intero dietro safety car.
Partito dalla pole position, Antonio Fuoco ha vinto la gara, ottenendo la prima vittoria del team Charouz, dopo avere contenuto la Carlin di Lando Norris.
Per Charouz si è trattato di una doppia presenza sul podio: terzo ha chiuso infatti Deletraz Jr, al primo podio nella categoria.
Dietro di lui c'era la Russian Time di Markelov, che però ha commesso un errore così descritto dal profilo Twitter ufficiale di Sky Sport: "Attempting to overtake around the outside of Sainte Devote - that is just ridiculous even by your standards Markelov!"...
...
...
...Sorry, what? Prima che mi si accusi di fangirlismo, ci tengo a specificare che non so nemmeno che faccia abbia questo Markelov (sì, adesso lo so, ma solo perché, incuriosita, sono andata a googlarlo) e che dei suoi risultati me ne importa meno di niente. So che l'anno scorso era uno dei pretendenti al titolo, ma che tra Leclerc e gli altri pretendenti al titolo c'era un abisso. Per il resto, per me Markelov rappresenta il vuoto cosmico. Però, ecco, che un profilo ufficiale di un canale televisivo commenti un suo errore dicendo che è "ridicolo perfino per i suoi standard" mi sembra *abbastanza* fuori luogo.

Tornando a noi, il podio - sotto al quale c'era Grosjean - è stato composto dal trio Fuoco / Norris / Deletraz, mentre il pilota che è stato ridicolo per i suoi standard è arrivato quarto.
Scusate un attimo che vado a ballare il flamenco per festeggiare, poi torno per annunciare che "Bloody Merhi" ha completato la top-5!
Ancora punti per Arjun Maini, mentre nelle ultime due posizioni della top-8, che assegna punti nella sprint race, hanno concluso Maximilian Gunther e Nicholas Latifi.
Fuori dalla zona punti c'erano pochissimi altri individui che risultavano classificati. Il resto, tutti ritirati, con un attrition rate molto elevato.
Norris ha approfittato di questo weekend per allungare in classifica.

EDIT. Norris è stato arretrato per una penalità in Gara 2, scivolando in terza posizione.

Nessun commento:

Posta un commento